Fiera della Parola

Parole per Spiegare Tutto

Come Arredare con Poltrone e Divani in Stile Luigi XVI

Lo stile Luigi XVI si contraddistingue per le sue linee diritte, la sua eleganza composta e discreta, la semplicità della sua ornamentazione. Si adatta a qualsiasi ambiente, anche il più piccolo e tranquillo. Ecco come ambientare poltrone e divani di questo stile nella vostra casa in maniera eccellente.

Il divano è uno dei pezzi più belli di questo stile perché oltre ad essere elegante ha dimensioni di solito ridotte, che lo rendono adatto anche a locali non molto vasti. Sceglilo di linea semplice e diritta, con braccioli imbottiti e chiusi da una cornice di legno. Se ha tre posti puoi metterlo in una piccola anticamera, in una stanza da letto o in un angolo del soggiorno. I rivestimenti più adatti sono in lino o velluto, con colori classici quali giallo oro, verde spento, rosa antico.

La poltrona è un pezzo classico che puoi collocare dovinque con la certezza di arricchire l’ambiente senza appesantirlo. Anche le sedie sono molto interessanti perchè non sono ingombranti e possono completare senza contrasti stridenti qualsiasi arredamento, Collocale vicino ad un pezzo importante, sempre dello stile. Stanno benissimo ad esempio in coppia ai lati del cassettone, nella camera da letto, nel soggiorno e nell’anticamera.

Sia le sedie che le poltrone presentano caratteristiche simili a quelle del divano: gambe diritte e scanalate, schienale rigido che non segue più come nel Rococò la linea del dorso. Per lo schienale puoi districarti in varie scelte: di forma ovale, quadrato o a medaglione. Va bene sia imbottito o meno come il sedile o tutto in legno. Circa i tessuti di rivestimento, i più indicati sono il velluto di lino, il damasco di cotone, il raso opaco o il broccatello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *