Fiera della Parola

Parole per Spiegare Tutto

Come Educare Bambino a Tavola

Quando il bambino è abbastanza svezzato, più o meno all’età di uno-due anni, lo potremo mettere a mangiare con noi. Dovremo però stare attenti a seguirlo nelle sue curiosità e movimenti volti alle imitazioni. Di seguito una guida con qualche consiglio.

Decidere di far mangiare insieme a noi il nostro bambino, comporta un’attenzione nei comportamenti anche dei grandi. Risulta essere sempre bene ricordarsi che a questa età i bambini sono nella fase di agire per imitazione, di conseguenza, è buon uso, pensare bene a quello che si fa in tavola. Prima di tutto eliminate dalle sue vicinanze coltelli, forchette, piatti di vetro o ceramica poiché il bambino a questa età tende ancora a buttare in terra tutto ciò che ha a portata di mano. Quando sarà il momento, è necessario comprare posate per bambini, come spiegato in questa guida su Coseperbambini.com.

Se qualcuno della famiglia ha la brutta abitudine di portare alla bocca gli alimenti con il coltello, ricordate bene che il bambino assimilerà quello che vede e lo imiterà inevitabilmente. Di conseguenza se non volete incorrere in brutti e molto spiacevoli incidenti, fate togliere il vizio a chi lo fa e fate capire al bambino che il coltello è molto pericoloso.

Quando il bambino siede in tavola insieme ai grandi per il pranzo e le cene, chiederà qualsiasi cosa che vede poiché deve appagare la sua curiosità sia tattile che a livello di gusto. Non prendete la brutta abitudine di dargli tutto quello che vuole perché il bambino, al primo rifiuto rimarrebbe traumatizzato. Spiegate cosa è buono e cosa non può avere dicendogli magari che non è buono, o che è solo per grandi. Se date un frutto in mano al bambino, ricordate assolutamente di togliere i peduncoli che potrebbero essere ingoiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *