Fiera della Parola

Parole per Spiegare Tutto

Come Cambiare le Corde a Chitarra con Ponte Floyd Rose

I ponti floyd rose, a differenza dei ponti fissi, pur avendo tanti vantaggi, necessitano di alcuni accorgimenti per evitare che la loro resa sia nulla. Questa guida ti propone alcuni semplici passaggi per settare il ponte floyd rose della tua chitarra in modo ottimale.

La prima cosa che devi fare è sdraiare la chitarra su un piano, a faccia in su con un rialzo sotto il manico in modo che stia sollevato. il corpo deve stare a destra e il manico a sinistra: ora devi bloccare il ponte in posizione parallela al top della chitarra, così che tale rimanga quando toglierai le corde. Per fare ciò, si può infilare un oggetto dello spessore opportuno sotto la coda del ponte per evitare di farlo ribaltare indietro quando si tolgono le corde (es.: gomma da cancellare). Ciò renderà la procedura molto ma molto più facile e veloce.

Ora togli le corde vecchie, cioè devi aprire i blocchetti del bloccacorde con la brugola da 3mm. Scorda le corde completamente, poi sbloccale dalle relative sellette del ponte, sempre con la brugola da 3mm. Poi sfilale dalle meccaniche. Ora, tolte le corde, puoi approfittarne per effettuare una bella pulizia di tastiera e hardware, altrimenti puoi procedere direttamente con l’incordatura.

Prendi una corda nuova e infilialala nel foro del relativo perno sulla paletta. Non provocare nella corda nuova curvature troppo strette o addirittura pieghe: sono letali. Il pallino dovrà premere contro il foro del perno per ancorare la corda ad esso. Ti eviterà inutili nodi marinari e spuncioni pericolosi per i tuoi polpastrelli. Stendi la corda in tutta la sua lunghezza sul manico fino oltre il ponte, e tagliala a circa 3cm oltre il ponte. Infila l’estremità appena tagliata nel foro della selletta e chiudi il blocchetto stringendo il bullone nel retro di essa con la chiave a brugola da 3mm.

Tieni la corda in posizione (pallino a circa 2mm staccato dal perno, servirà a lasciare lo spazio alla corda per passare sopra e sotto) e con l’avvolgi-corda nell’altra mano inizia ad avvolgere (senso anti-orario). Non tirare subito la corda, lascia che faccia mezzo giro o anche più, facendola scorrere tra le dita, poi puoi tirarla.

Ripeti per tutte le corde. Ora accorda tutte le corde. Ti accorgerai che man mano che passiamo di corda in corda, quelle precedentemente accordate si saranno già scordate. Non badare, procedi come se niente fosse. Dopodichè togli lo spessore da sotto la coda: il ponte, con ogni probabilità, avrà mantenuto il suo assetto corretto, o quasi, e le corde si autobilanceranno in una accordatura pressochè precisa, semitono più, semitono meno. Niente paura, ritoccherai l’accordatura normalmente. Il ponte rimarrà più o meno in assetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *